How to create an Energy Model in Project Vasari

 

Once you've created the Mass of your building (with Revit or Project Vasari) and you've divided it in floors, you have to define the Location, as you do it in Revit.

Now you are ready to create the Energy Model of your building: click on Enable Energy Model and then on Energy Settings to define the characteristics of your building that Project Vasari will use for its Energy Analysis.

As you can see in the video, in the Energy Settings' window you have a lot of parameters to define. Let's see the ones are most important for the Energy Model:

 

 

Building type: you define what type of building you are working on. This parameter affects several parts of the analysis, for instance the number of people that will use the building (and then the values about the External Air depends on this). Obviously different type of buildings have different needs.

 

Conceptual Constructions: you can define approximately the characteristics of Walls, Roof, Floors and so on, and in particular the Insulation you want to use. 

 

Target Percentage Glazing: you define the Percentage of Glazing you want in your building. Project Vasari's Energy Model doesn't care about shape!

 

Glazing is Shaded: if you designed Shades for your windows, tick this option and then you can define the dimensions of the Shades with Shade Depth.

 

Target Percentage Skylights: it works as for the Glazing. Then you can define how your Skylights are with Skylight Width & Depth.

 

Building Operating Schedule: define how the building works in term of time. It depends on the type of your building, of course.

 

HVAC System: you can choose what HVAC System you want to use for your building. It's easy to understand that this parameter affects seriously the Energy Use and Cost.

 

Once you've finished with Energy Settings, you're ready to Analyze Energy Model (you need an Autodesk account) and see the Results & Compare.

 

These tips are only a few things I learned working with Project Vasari. I need to understand something else about Energy Settings (for example, how Core Offset affects the Energy Analysis), but I did this tutorial because I couldn't find anything in the web about that. Hopefully this will help someone out there!

 

If you have any question or if you want to help me and improve this brief tutorial, please leave a comment here! Thanks

 

Gruppo di lavoro:
fabio maiolin



Semplice e ottimo

Caro Fabio,

bravo!
il vido copre proprio i "basics" ma proprio per questo
come giustamente dici mi sembra ottimo,
il testo che scrivi è chiarissimo, quindi lo userei
in toto anche su YT, nel post su Facebook scriverei
soprattutto  questa parte:

I did this tutorial because I couldn't find anything in the web about that. Hopefully this will help someone out there!
This (Ochhio si dice THESE)  tips are only a few things I learned working with Project Vasari. 
I need to understand something else about Energy Settings (for example, how Core Offset affects the Energy Analysis), but 
.....

Interessante in particolare il fatto che lavori a percentuale...!
Sarebbe ottimo confrontare i risultati con un analogo modello in
ECOTECT, lo dirò a Maria!

a presto,

Stefano

 

troppo buono...

fatto. dovrebbe essere tutto a posto.
aspetto con curiosità qualche feedback dalla rete... sperando ce ne siano!

grazie
a presto

fabio

Non ti fermare!

Fabio,

non ti riposare sugli allori!

Ti ricordo che devi lavorare sempre al TUO progetto!
a presto,
Stefano

(p.s. a volte dimentichi anche la -s in "define")

ecotect

Fabio, se mi dai il file lo riproduco su ecotect e vediamo di confrontare!

Maria, se per te va bene

Maria, se per te va bene cercherei di fare il confronto sul mio progetto. credo avrebbe più senso e i dati sarebbero più significativi.
al momento però devo ancora lavorare al mio modello... aggiorniamoci al ritorno dalle vacanze, se per te va bene.

grazie!
a presto

Sicuramente vale la pena fare

Sicuramente vale la pena fare il confronto sul tuo progetto, sono d'accordo! se però posso darti un consiglio, ti converrebbe per prima cosa confrontare i dati estratti da un modello semplice, per un motivo: i parametri che influenzano le analisi, soprattutto in ecotect ma immagino anche in vasari, sono talmente tanti, che meno ne devi controllare all'inizio e più sei sicuro di riuscire a capire quali parametri influenzano quali risultati. E naturalmente in quest'ottica la geometria e i materiali utilizzati hanno molto peso! Non ti voglio mettere i bastoni fra le ruote però, quindi fai come preferisci, per qualsiasi cosa sono a disposizione!

a presto

Concordo con Maria: esempio SEMPLICE per il confronto

caro Fabio,

concordo in pieno con Maria (e non succede spesso),
dovete usare l'esempio più semplice possibile, suggerisco che tu usi
in Vasari quello che Maria ha costruito per i test (la facciata continua).

Maria, se non ci sono nel tutorial, dai a Fabio tutte le misure necessarie
oppure il file. 

Resto in attesa di sviluppi, come avrete visto abbiamo ora
occhi e fan da oltreoceano!

Autodesk Project Vasari

 

Autodesk Project Vasari

 
Inspired designers in Italy are now using the conceptual design environment and adaptive components. Looks like they are also getting into scripting and the API. Nice work all! Please post more examples here!

December 30, 2010 at 10:36pm ·  ·  · Share

quindi l'inglese è sempre benvenuto, anche se loro
hanno tradotto le pagine con Google Translate 
(anche la tua Maria!)

a presto,

 

Stefano

 

nessun problema

Maria, è molto più semplice e veloce che io lavori sul tuo esempio in Vasari piuttosto che tu sul mio in Ecotect.
quando puoi, passami il tuo file .rvt o anche semplicemente le dimensioni totali dell'edificio (devo lavorare semplicemente con una massa).

fatto!

ho allegato il mio file .rvt nel mio post... qui non sapevo come fare! si chiama prova5. fammi sapere!

Theme by Danetsoft and Danang Probo Sayekti inspired by Maksimer