Lo stadio parametrico morettiano

moretti01.jpg
[ 1 ]
Rhino01.JPG
[ 2 ]

Salve!

Questo è il mio primo post sul blog, anche perché sono un "intruso" del corso di Metodi e Modelli Matematici del Prof. Todesco; mi trovo però a scrivere qui per via dell' argomento che voglio trattare per la mia tesina per l'esame.

Negli anni '60 Luigi Moretti studia schemi di stadi "parametrici", ossia strutture che potessero offrire equiappetibilità visiva dagli spalti (cosa che ancora oggi non succede, ed è testimoniato dal diverso costo dei biglietti). Di questi stadi sono stati fatti due modelli.

Quello che vorrei fare è cercare di capire quali possano essere i parametri e riproporre delle forme da essi dettati, utilizzando lo scripting di Rhinoceros.

La strategia che vorrei seguire è la seguente:

- preparazione di un modello che permetta di stimare i vari parametri e restituisca differenze cromatiche sulla base del diverso valore dei parametri;

- combinazione dei vari parametri;

- creazione di un modello ottimizzato, dettato dai valori ottenuti;

Con il grande aiuto del Prof. Todesco, sono al primo step e sto valutando i vari parametri. Le immagini mostrano i disegni di Moretti per uno stadio di calcio ed il modello Rhinoceros che, ad esempio, colora i posti in base alla media delle distanze dai centri delle due aree di interesse.

Spero sia di vostro interesse... :)

Gruppo di lavoro:
antonio.tanzarella



Inserisci l'angolo di visuale

caro Antonio,

grazie mille per il post e benvenuto!

Bellissimo inizio, ti dò subito una impressione: credo che Moretti e De Finetti, anche in questo primo modello (reso poi più complesso nella altra opzione), considerassero anche l'angolo massimo con il quale si guardava all'area di interesse. Se la retta che collega il centro al posto genera un angolo maggiore di ....  oppure mantenendo la visuale con quell'angolo e muovendosi.... credo che la combinazione cominci a disegnare le curve che poi danno la forma caratteristica alle curve di equiappetibilità e agli stadi finiti.

restiamo in curiosa attesa!

a presto,
Stefano

Salve, Professore! in

Salve, Professore!

in effetti è proprio questa la direzione in cui sto lavorando.. sto cercando di stabilire i parametri di distanza ed angolari con cui lavorare! appena giungo a qualcosa di più definito inserisco un post che racconti lo step!

domani al DIPSA

Salve Antonio,

ho trovato il vecchio articolo, potrei portarlo
domani con me in Dipartimento.  Mi pare
contenga delle equazioni.

Ti e' possibile passare?

Sarò in piazza della Repubblica

saluti,

S.C.

Theme by Danetsoft and Danang Probo Sayekti inspired by Maksimer