Bambupola parte seconda

Qui descrivo i vari passaggi con i quali ho realizzato il primo prototipo

 

Fase1: Per realizzare una tensostruttura vanno scelte canne verdi con diametro di 3 - 4 cm di almeno 3 anni di età, lunghe dai 6 agli 8 metri. Questo perchè l'obiettivo è di disporre di canne robuste (anni di vita) e flessibili (diametro ridotto).Grazie alla leggerezza del materiale il trasporto risulta economico.

 

 

Fase2: Le canne vanno selezionate eliminando gli elementi malati o difettosi successivamente  si procede con la pulitura. Le parti che vanno eliminate sono le foglie e i rami secondari e la parte teminale più sottile. La parte rimanente si chiama culmo, è la parte più resistente della canna ed è ciò che costituirà la struttura. La lunghezza è stata ricavata dal programma di calcolo Mathematica.

 

 

 

fase3: Per realizzare un arco di canne di bamboo la cosa più importante è assemblare i culmi in modo da ottenere un asta di sezione omogenea, in questo caso sono state utilizzate sei canne per arco. la disposizione è alternata e simmetrica in modo da avere due basi (diametro maggiore) alle estemità, le teste (diametro minore) al centro e altre due canne opposte messe al centro dell’asta. I nodi sono fatti con cordino di canapa bagnata, la quale seccandosi stringerà ottenendo una legatura robusta.

 

 

fase4: L’asta di 8 m viene piegata fino a un diametro di 5,40 m la forma ottenuta non è semi circolare (come voluta), ma presenta un andamento a cuspide. Riprendendo il discorso del post precedente, qui è esplicitata la difficoltà di prevedere la forma assunta da una tensostruttura soprattutto con un materiale come il bamboo, il quale presenta delle irregolarità naturali quasi impossibili da prevedere, la differenza tra disegno e realtà può essere attenuata con l'esperienza sul campo, per esempio aggiungendo la giusta quantità di materiale dove serve.Se aggiungessi altre canne di bamboo al centro dell'asta avrei delle tensioni piu regolari lungo tutto l'arco.L'irregolarità in questo caso non è un grave difetto in quanto la geometria finale regolerizzerà la struttura. 
I primi tre archi possono essere montati da una sola persona.
assemblaggio di metà struttura.
particolare giunto di due archi.
 
 
 
 
 
fase5: Con gli altri 3 archi è completata la struttura portante del prototipo. Le dimensioni finali sono di circa 20 mq con una altezza massima 2,30 m. Sono state raggiunti gli obbiettivi del progetto di leggerezza e sostenibilità,  uniti a una discreta robustezza,ma solo per ciò che riguarda la struttura.
 
 
Adesso l'ultimo passo da compiere è di costruire un adeguato rivestimento, è un work in progress, quando riuscirò a utilizzare lo script di Mathematica con Revit potrò studiare un telone da poggiare sulla struttura...spero di essere stato utile, arrivederci a  Bambupola parte terza. 
Gruppo di lavoro:
Marco Quagliozzi
riccardo magnisi


Theme by Danetsoft and Danang Probo Sayekti inspired by Maksimer