Essercitazione 2 _ Dimensionamento travi e pilatri nelle tre tecnologie: acciaio, legno e calcestruzzo armato

L'esercitazione prevede il dimensionamento di una struttura a solaio, quindi analizziamo una pianta di carpenteria che prevede travi e pilastri in tre tecnologie differenti: acciaio, legno e cle armato. 

Nel pdf allegato lo svolgimento completo.

Esercitazione 2_ Dimensionamento solaio in tre tecnologie: acciaio, legno, calcestruzzo armato

L'esercitazione prevede il dimensionamento di una struttura a solaio, quindi analizziamo una pianta di carpenteria che prevede travi e pilastri in tre tecnologie differenti: acciaio, legno e cle armato. 

Nel pdf allegato lo svolgimento completo.

Esercitazione 2_ Dimensionamento solaio in tre tecnologie: acciaio, legno, calcestruzzo armato

L'esercitazione prevede il dimensionamento di una struttura a solaio, quindi analizziamo una pianta di carpenteria che prevede travi e pilastri in tre tecnologie differenti: acciaio, legno e cle armato. 

Nel pdf allegato lo svolgimento completo.

Esercitazione 2_ Dimensionamento solaio in tre tecnologie: acciaio, legno, calcestruzzo armato

L'esercitazione prevede il dimensionamento di una struttura a solaio, quindi analizziamo una pianta di carpenteria che prevede travi e pilastri in tre tecnologie differenti: acciaio, legno e cle armato. 

Nel pdf allegato lo svolgimento completo.

ESERCITAZIONE_02_DIMENSIONAMENTO DI UN TELAIO IN CALCESTRUZZO, LEGNO E ACCIAIO.

L’esercitazione prevede il progetto di un edificio con struttura a telai piani nelle tre diverse tecnologie: legno, acciaio e calcestruzzo armato. Per ciascuna tecnologia viene effettuato un dimensionamento di massima con tre modelli semplici per la trave [trave doppiamente appoggiata (M= ql²/8)], i pilastri [pilastrata (N)] e gli sbalzi [mensola (M= ql²/2)].

In allegato il PDF con l'esercitazione.

Esercitazione 2_ Dimensionamento di un telaio in calcestruzzo, legno e acciaio

Il tema dell’esercitazione è il progetto di un edificio con struttura a telai piani, da concepire in tre diversi materiali: legno, acciaio e calcestruzzo armato. Per ciascuna tecnologia verrà effettuato un dimensionamento di massima con tre modelli semplici per la trave, i pilastri e gli sbalzi, mentre in una seconda fase (esercitazione successiva) si effettueranno anche le verifiche dei profilati assegnati.

Il metodo di progetto si basa sull’imporre che la tensione massima nell’elemento sia uguale alla tensione di progetto del materiale e sull’assunzione dei seguenti modelli di riferimento:

  • travi: trave doppiamente appoggiata, M= ql2/8
  • sbalzi:mensola, M= ql2/2
  • pilastri:pilastrata, N compressione 

 In allegato il Pdf completo con lo svolgimento.

Esercitazione 2.1 Predimensionamento di elementi di una struttura a telai piani in legno, c.a. e acciaio

Esercitazione svolta con Silvia Fazio Pellacchio.

 

In questa seconda esercitazione si è effettuato il predimensionamento degli elementi di una struttura a telai piani.

Essendo un dimensionamento iniziale è stato possibile ricondurre le parti del telaio a delle tipologie semplici: le travi sono state trattate come doppiamente appoggiate, gli sbalzi come delle mensole e i pilastri come semplici pilastrate.

Si è considerato un edificio di 4 livelli con interpiani di 3.5 m, a destinazione d’uso residenziale.

Dovendo applicare i calcoli strutturali a diverse tipologie costruttive (legno, c.a., acciaio), sono state utilizzate due piante differenti: una per legno e calcestruzzo armato, considerando una luce massima di 5/6 metri, e una per l’acciaio, che può raggiungere luci maggiori (circa 7/8 m di luce massima).

Nelle piante presentate sono state evidenziate, a partire dall’orditura dei solai, le travi principali e le travi secondarie.

 

In allegato il pdf con lo svolgimento dell'esercizio.

Pagine

Abbonamento a Portale di Meccanica RSS