SdC(b) (LM PA)

Progettazione Strutturale B (LM PA)

Es.3 _ Verifica telaio piano in legno, CLS e acciaio

L'esercitazione è stata svolta insieme a Valerio Stabile.

In allegato il pdf di spiegazione e gli excel di calcolo.

Esercitazione II - parte 2

L'esercitazione prevede l'inserimento in SAP2000 delle strutture precedentemente dimensionate e la verifica del pilastro a pressoflessione, considerando anche i sovraccarichi dati dal peso della neve, la spinta del vento e quella del sisma.

3 Esercitazione_verifica a pressoflessione

lavoro di gruppo : Flavia Pagani - Andrea Pompili - Valerio Villanucci - Emanuele Porco 

Esercitazione 2_2: Progettazione Struttura a Telaio con SAP2000

Dopo aver definito nell'esercitazione precedente, le stratigrafie dei solai e il pre-dimensionamento degli elementi strutturali, procediamo con SAP2000 verso una progettazione più approfondita che tiene conto, nel calcolo dei carichi, della rigidezza dei nodi e permette d'inserire agevolmente il carico vento e le forze sismiche. Come nell'esercitazione precedente abbiamo 2 progetti, uno per la struttura in legno e C.A, l'altra per la struttura in Acciaio:

 

3 Esercitazione_verifica a pressoflessione

Lavoro di gruppo: Flavia Pagani - Andrea Pompili - Emanuele Porco - Valerio Villanucci

Esercitazione 2 (parte 2) Modellazione dei solai e verifica carichi verticali e orizzontali (sisma e vento)

In questa esercitazione sono stati modellati le strutture nelle tre tipologie costruttive (CLS armato, legno e acciaio) che sono stati progettati nell' esercitazione precedente, verificandone l'idoneità strutturale sotto il carico SLU e sotto l'azione del carico vento e del carico sisma.
(Le verifiche fanno riferimento ai dati e calcoli della precedente esercitazione)

CLS ARMATO 

ESERCITAZIONE 2_ PARTE SECONDA

Con questa esercitazione l'analisi delle tre tecnologie cls,acciaio e legno, precedentemente iniziata, verrà conclusa attraverso Sap 2000. Verranno studiati i carichi verticali già trovati ( Qs,Qp,Qa), la forza del sisma nelle due direzioni x e y, e il carico dovuto al vento sempre su x e y. Dalle tabelle excel estratte si andrà poi a ridimensionare la sezione precedentemente trovata sia dei pilastri che delle travi.

Es.2_Dimensionamento di un telaio in acciaio,legno e calcestruzzo_SecondaParte_MatteoCavuoti_FedericoZurzolo

Questa esercitazione ha lo scopo di verificare il dimensionamento effettuato nella precedente esercitazione attraverso la costruzione di un modello dell’edificio su SAP per ognuna delle tre tipologie costruttive; l’organizzazione della struttura è dunque la stessa. Mentre nella precedente consegna ci si era serviti di modelli semplificati, adesso l’analisi su SAP permette di conoscere il comportamento reale dei telai e di ottenere valori più precisi delle sollecitazioni; i valori più alti di queste ultime saranno adoperati per la verifica.

ESERCITAZIONE 3_ANALISI DEI CARICHI SIMA, VENTO E NEVE DELL'EDIFICIO E VERIFICA

IN COLLABORAZIONE CON MONACO ELENA E RASILE FABIANA.

Es.2_Dimensionamento di un telaio in acciaio,legno e calcestruzzo_SecondaParte_MatteoCavuoti_FedericoZurzolo

Questa esercitazione ha lo scopo di verificare il dimensionamento effettuato nella precedente esercitazione attraverso la costruzione di un modello dell’edificio su SAP per ognuna delle tre tipologie costruttive; l’organizzazione della struttura è dunque la stessa. Mentre nella precedente consegna ci si era serviti di modelli semplificati, adesso l’analisi su SAP permette di conoscere il comportamento reale dei telai e di ottenere valori più precisi delle sollecitazioni; i valori più alti di queste ultime saranno adoperati per la verifica.